Polinesia Francese

DESCRIZIONE

Incanto: “quanto contrasta, in modo spesso sconcertante, meraviglioso, improvviso e imprevedibile, come per opera di magia, con una reale o presunta normalità”. Questa è la definizione del sostantivo che meglio di altri si sposa con la Polinesia Francese, una “terra” incredibile, dove tutto sembra magico e non appartenere alla realtà come la conosciamo. Parliamo di 118 isole nel Pacifico del Sud che si estendono per oltre 2.000 chilometri e comprendono 5 arcipelaghi dipendenti dalla Francia: le Isole della Società, le Marchesi, le Tuamotu, le Gambier e le Australi. Più che la terra quindi domina il mare, dalle mille tonalità d’azzurro, disseminato di atolli coperti da palme da cocco, lagune con spiagge di sabbia bianca finissima. Ma non mancano alture vulcaniche ricoperte di verde a strapiombo sull’acqua, talvolta anche imponenti.
Come a Tahiti, dove si superano i 2.200 metri col Monte Orohena, il rilievo più alto della Polinesia Francese.  Tahiti con i suoi 1.045 chilometri quadrati è l'unica isola con una discreta superficie, e infatti ospita la capitale Papeete, la porta d’ingresso alla Paese, semplice e lineare, che esprime tutto il carattere del luogo nel suo Mercato Coperto. Qui tra fiori e frutti esotici, le donne tahitiane (vahine) con ghirlande floreali tra i capelli vendono collanine di conchiglie, braccialetti, tipici cappelli di paglia e parei fatti a mano. In uno sviluppo costiero di 2.525 chilometri le isole offrono una miriade di lagune coralline caratterizzate da spiagge di sabbia bianca e nera, aspre zone remote, cascate imponenti e alture vulcaniche lussureggianti di vegetazione a strapiombo sull’acqua: delle visioni quasi da non credere ai propri occhi. Il clou naturalistico si raggiunge con l’arrivo delle balene: questi giganteschi mammiferi si fermano circa quattro mesi nelle acque limpide di Tahiti per partorire i loro piccoli e poi migrare verso l’Antartico.

SISTEMA TRASPORTI - Buono.
Papeete è abbastanza ben collegata all'area pacifica, quindi a tutti gli arcipelaghi tramite voli aerei e traghetti; su alcune isole sono presenti trasporti terrestri tipo autobus. Dall'Italia voli cari econ più scali (Parigi/Los Angeles).

SISTEMA OSPITALITÀ - Molto buono.
Varia la scelta di strutture per soggiorni balneari con standard medio-alti (costosi soprattutto per l'incidenza del viaggio).

DATI PAESE - Nome completo: Paesi d'Oltremare della Polinesia Francese. Posizione: Arcipelago nell'Oceano Pacico (118 isole, 5 diversi arcipelaghi: Isole della Società, Tuamotu, Marchesi, Australi e Gambier). Fuso orario: UTC -10 (Isole Marchesi UTC -9,30), non adotta ora legale. Supercie: 4.100 kmq. Capitale: Papeete. Popolazione: 279.000 Religione: 30% cattolici, 50% protestanti, 10% credi locali. Lingue: Francese e polinesiano (lingue ufciali). Misure: Sistema metrico decimale.

VALUTA - Franco polinesiano (CFP). 1 € è pari a circa 119.2641 CFP (28 Gennaio 2019). Non ci sono limitiall’importazione e all’esportazione di valuta Carte di credito: Accettate le carte di credito più diffuse e i travel cheque. Cambio: Portare euro, cambio facile.

ELETTRICITÀ - 220 V e 50 Hz (come in Italia).

DOCUMENTI - Passaporto con almeno 3 mesi di validità (non è area Schengen); non è richiesto visto per soggiorni turistici fino a 3 mesi (Attenzione, scalo a Los Angeles e dogana USA).

COMUNICAZIONI E TELEFONIA Prefisso internazionale: 00689 GSM: Rete diffusa sulle isole principali. Standard GSM 900 (come in Italia). Operatori locali: Tikiphone SA. Internet: Il servizio è poco diffuso nei grandi centri. Estensione web:.pf.

SITUAZIONE SANITARIA - Non sono previste vaccinazioni preventive, il livello igienico-sanitario medio è abbastanza buono nelle grandi isole, strutture pubbliche e private abbastanza efcienti ma solo nei grandi centri. Attenzione: le cure sanitarie previste dall'assistenza pubblica locale non sono gratuite per i cittadini italiani.

CLIMA - Temperato rinfrescato dalle brezze marine. Da novembre a marzo vi è la stagione delle piogge, durante la quale il tasso di umidità è abbastanza elevato, mentre da aprile a ottobre le temperature si abbassano leggermente e le precipitazioni calano sensibilmente.

Un viaggio, un’esperienza

ISOLE SAMOA - FUGA NEL PACIFICO

16 giorni / 12 notti Partenze da settembre ad ottobre 2019 Un'autentica esperienza samoana tra cascate incontaminate e spiagge di sabbia bianca!...
visita l’offerta
Da non perdere

SFUMATURE INTENSE - Africa e Medio Oriente

guarda LE PROPOSTE >

SCOPERTE INASPETTATE - Nord America e Messico

guarda LE PROPOSTE >

ARMONIE INSOLITE - Asia e Oceania

guarda LE PROPOSTE >

GOCCE D'OCEANO - Mari e Oceani

guarda LE PROPOSTE >